Pubblicato il Lascia un commento

Best Practice per porre domande sull’orientamento sessuale nei sondaggi (SMART)

Executive Summary

Introduzione: Perché porre domande sull’orientamento sessuale?

Le indagini sanitarie, economiche e sociali hanno sempre dovuto adattarsi alle mutevoli esigenze e ai tempi che cambiano. Negli ultimi anni, i dibattiti politici pubblici hanno aumentato la necessità di dati scientifici di alta qualità sull’orientamento sessuale degli adulti e dei giovani negli Stati Uniti. Le discussioni sui diritti civili, la valutazione del programma, la salute pubblica e la fornitura di servizi umani devono fare affidamento su fatti e analisi solidi che provengono dalla ricerca di sondaggi, ma spesso questi fatti non sono disponibili nel contesto di questioni politiche legate ai gay perché lesbiche, gay e bisessuali (LGB)1 le persone non possono essere identificate in sondaggi senza

Fortunatamente, diversi sondaggi privati e alcuni finanziati pubblicamente negli Stati Uniti hanno iniziato a porre domande che consentono l’identificazione delle dimensioni dell’orientamento sessuale, il che ha permesso ai ricercatori di identificare l’importante ruolo dell’orientamento sessuale come predittore di risultati sanitari, sociali ed economici. In effetti, la mancata considerazione degli effetti dell’orientamento sessuale può portare a conclusioni scientifiche imprecise sul targeting degli interventi sanitari o sull’identificazione dei fattori di rischio per la salute, ad esempio.

Porre domande sull’orientamento sessuale non è necessario solo per scopi scientifici, pratici e politici, ma la recente ricerca documentata in questo rapporto dimostra che è anche possibile includere tali domande sui sondaggi senza sacrificare l’integrità dei dati o la conservazione degli intervistati. Questo rapporto affronta le domande che sorgono una volta che i ricercatori hanno deciso di includere domande di orientamento sessuale, tra cui cosa chiedere, dove chiedere, e come analizzare i dati, il tutto nel contesto di una popolazione diversificata. Il rapporto delinea alcune “migliori pratiche” per mettere effettivamente in pratica la decisione di porre domande sull’orientamento sessuale.

Il rapporto presenta i risultati di uno sforzo pluriennale di un gruppo di esperti di studiosi di diverse discipline nelle scienze della salute e sociali, tra cui economia, sociologia, psicologia, epidemiologia, salute pubblica e scienze politiche. Grazie a una generosa sovvenzione della Ford Foundation, abbiamo avuto l’opportunità di condurre ricerche metodologiche originali, analizzare le nuove fonti di dati disponibili, discutere problemi con amministratori e ricercatori in agenzie statistiche e incontrarci per raccogliere tutte queste esperienze in questo documento.

Cosa chiedere

Le domande sulle indagini esistenti su larga scala sono molto diverse e abbiamo imparato molto dalle diverse esperienze di indagine sui tipi di domande che hanno funzionato e su come evitare problemi. Concettualmente, l’orientamento sessuale ha tre dimensioni principali, e di seguito vi presentiamo l’elemento consigliato per ogni dimensione che si basa sulla ricerca e di esperienze con l’utilizzo di questi elementi:

  • Auto-identificazione: come si identifica un orientamento sessuale (gay, lesbiche, bisessuali o eterosessuali)
    Elemento Consigliato: ti consideri di essere:
    a) Eterosessuali o dritto;
    b) Gay o lesbiche; o
    c) Bisex?
  • Comportamento sessuale: il sesso dei partner sessuali (cioè individui dello stesso sesso, sesso diverso o entrambi i sessi).
    Articolo consigliato: In passato (periodo di tempo ad esempio anno) con chi hai fatto sesso?
    a) Solo uomini,
    b) Solo donne,
    c) Uomini e donne,
    d) Non ho fatto sesso
  • Attrazione sessuale: il sesso o il sesso degli individui a cui qualcuno si sente attratto.
    Articolo consigliato:
    Le persone sono diverse nella loro attrazione sessuale verso altre persone. Quale
    descrive meglio i tuoi sentimenti? Sei:
    a) Attratto solo dalle donne?
    b) Principalmente attratto dalle femmine?
    c) Ugualmente attratto da femmine e maschi?
    d) Principalmente attratto dai maschi?
    e) Attratto solo dai maschi?
    f) Non sei sicuro?

Raccomandiamo inoltre che l’orientamento sessuale sia richiesto separatamente dallo stato civile e dalla convivenza nei sondaggi. Tuttavia, per tutti i sondaggi, compresi quelli che non chiedono direttamente l’orientamento sessuale, raccomandiamo che le domande sullo stato civile e sulla convivenza includano opzioni di risposta che tengano conto della diversità delle famiglie e delle mutevoli circostanze legali degli individui e delle famiglie delle minoranze sessuali. Come minimo, raccomandiamo che tutte le domande sullo stato civile consentano un’opzione di risposta per “vivere con un partner” e, idealmente, che una famiglia completa sesso roster per adulti e bambini sia disponibile per i ricercatori per massimizzare l’utilità di queste informazioni.

Come e dove chiedere

Il prossimo numero riguarda le decisioni su come condurre il sondaggio—la modalità—e dove posizionare le domande. La preoccupazione del ricercatore è spesso che gli intervistati non rispondano a domande sensibili come l’orientamento sessuale o rispondano con una risposta imprecisa. La scelta di una modalità appropriata di raccolta dei dati attenuerà questi problemi. In particolare, il miglioramento della privacy dell’ambiente di indagine sembra incoraggiare gli intervistati a rispondere a domande sensibili, comprese quelle relative all’orientamento sessuale, e a riferire in modo accurato. Posizionamento attento, adattamenti della modalità e formazione dell’intervistatore possono migliorare la qualità dei dati sull’orientamento sessuale raccolti da un determinato sondaggio fornendo un livello di privacy sufficiente per incoraggiare risposte accurate.

Modalità di rilevamento: Quando possibile, raccomandiamo di porre domande relative all’orientamento sessuale su porzioni auto-somministrate di un sondaggio. Questo metodo potrebbe comportare l’inclusione di un sottoinsieme di domande su un questionario auto-somministrato su carta e matita (come fatto nell’indagine sociale generale) o l’inclusione su un’intervista assistita da computer auto-somministrata (come fatto nell’indagine nazionale sulla crescita familiare).

Formazione per intervistatori: Si consiglia di fornire formazione agli intervistatori che faranno domande su una dimensione dell’orientamento sessuale. La formazione dovrebbe spiegare i motivi per cui la domanda è stata aggiunta e dovrebbe rivedere qualsiasi linguaggio chiarificatore da fornire sulle categorie di risposta e sulla protezione della privacy delle risposte.

Posizionamento delle domande: Raccomandiamo che il posizionamento delle domande sull’orientamento sessuale sia personalizzato per soddisfare le esigenze e gli obiettivi di ciascun sondaggio. Per le indagini generali sulla salute pubblica che includono domande su comportamenti correlati a IV, comportamenti sessuali o comportamenti riproduttivi, si consiglia di includere domande su recenti (ad es. entro l’anno passato o negli ultimi cinque anni) e la vita stesso-sesso comportamento sessuale con altre domande relative al comportamento sessuale o alla fine del relativo modulo. Per altri sondaggi (ad eccezione delle indagini scolastiche sugli adolescenti che sono discusse di seguito), si consiglia di includere una domanda di identità diretta sull’orientamento sessuale alla fine della sezione “Demografica” standard. Per le indagini con una forte ragione per includere molteplici misure di orientamento sessuale (ad es. salute mentale), raccomandiamo di includere una serie di domande sull’attrazione sessuale dello stesso sesso, sul comportamento sessuale dello stesso sesso e sull’identità dell’orientamento sessuale. Per i sondaggi che includono un componente auto-somministrato per argomenti “sensibili”, si consiglia di includere orientamento sessuale identità, attrazione, e le domande di comportamento in quella sezione.

Considerazioni sull’età

Cosa chiedere: le domande sull’orientamento sessuale sono state poste su indagini scolastiche su larga scala sugli adolescenti di tutto il mondo dalla metà degli anni 1980. Poiché la maturità sessuale fisica, l’orientamento sessuale e le relazioni sessuali si sviluppano più comunemente durante gli anni dell’adolescenza, tutte le domande sull’orientamento sessuale hanno limitazioni che dovrebbero essere considerate. Poiché molti adolescenti non hanno esperienza sessuale, le domande che si concentrano sul genere dei partner sessuali probabilmente classificano erroneamente la maggior parte degli adolescenti rispetto all’orientamento sessuale. L’attrazione è generalmente una misura migliore per le popolazioni adolescenti, tranne che in studi specificamente focalizzati sulla salute sessuale e sui rischi sessuali, anche se una percentuale significativa di adolescenti più giovani potrebbe non aver ancora sperimentato attrazioni sessuali.

Modalità sondaggio: l’adolescenza è anche il momento in cui le molestie basate sull’orientamento sessuale sono le più diffuse, quindi lo stigma associato a specifiche etichette di identità può ridurre i tassi di risposta o aumentare le risposte false, a meno che non si presti attenzione a garantire la privacy e l’anonimato durante l’amministrazione del sondaggio.

Interrogazione: Bisogna fare attenzione che qualsiasi domanda di orientamento sessuale non sia collocata accanto a domande di abuso sessuale. In questo modo si possono ottenere tassi di non risposta più elevati. Occorre inoltre considerare attentamente la modalità di indagine per quanto riguarda il posizionamento, poiché molte indagini su carta e matita dei giovani pongono le loro domande demografiche all’inizio dell’indagine. Il posizionamento delle domande di orientamento sessuale nella sezione demografica significherà che la maggior parte degli studenti è ancora sulla stessa pagina quando viene visualizzata la domanda di orientamento sessuale, rendendo forse più difficile garantire la privacy o l’anonimato.

Considerazioni razziali/etniche e culturali

Il contesto della diversità razziale/etnica porta a ulteriori considerazioni metodologiche relative all’equivalenza interculturale delle misure di orientamento sessuale. Queste considerazioni sono rilevanti per studiare non solo la diversità razziale/etnica all’interno dei gruppi di minoranza sessuale, ma anche la diversità sessuale all’interno dei gruppi di minoranza razziale/etnica.

Cosa chiedere: Gli elementi del sondaggio sull’orientamento sessuale dovrebbero essere culturalmente appropriati, pertinenti, accettabili e compatibili con la comprensione del convenuto del costrutto che la domanda intende misurare. Tuttavia, le differenze nel modo in cui la sessualità è intesa in diverse popolazioni razziali/etniche sottolineano le difficoltà nel generalizzare l’orientamento sessuale come costrutto sociale e sollevano domande sull’equivalenza culturale. Inoltre, sono necessarie ulteriori ricerche per capire meglio come l’attrazione e il comportamento siano mappati sulle identità di orientamento sessuale. Pertanto, quando possibile, raccomandiamo che le indagini valutino molteplici dimensioni della sessualità, come le misure del comportamento sessuale, l’attrazione sessuale e l’auto-identità. Quando si misura la diversità sessuale all’interno di gruppi di minoranze razziali/etniche, i ricercatori potrebbero anche considerare l’inclusione di opzioni di risposta aggiuntive per termini di identità di orientamento sessuale, come due-spirito, amore per lo stesso genere, omosessuale, basso o queer, che potrebbero rivelarsi più rilevanti per le popolazioni non bianche.

Campionamento: Date le differenze nelle dimensioni della popolazione e nelle costruzioni della sessualità tra razza/etnia e cultura, non possiamo impiegare lo stesso insieme di ipotesi sulle persone LGB di colore come facciamo con le comunità LGB bianche quando determiniamo strategie di campionamento o elaboriamo frame di campionamento. In alcuni studi, la probabilità di essere reclutati e la volontà di partecipare agli studi possono variare in base alla razza/etnia. Nelle strategie di campionamento per studiare le minoranze sessuali, l’attenta scelta delle domande di screening quando si sviluppano campioni di minoranze sessuali è cruciale e le domande che catturano una vasta gamma di individui con comportamento omosessuale, così come le identità LGB, possono risultare in un campione più razziale ed etnico. Le scelte dei frame di campionamento e dei metodi di campionamento dovrebbero anche essere attente ai metodi che ridurranno la probabilità di sottorappresentazione di alcuni gruppi razziali/etnici.

Problemi di analisi dei dati: Un’ulteriore considerazione nell’analisi dei dati sulla minoranza razziale / etnica LGB riguarda la necessità di comprendere i fattori che mediano la scelta delle categorie di identità, in particolare la discriminazione e l’acculturazione.

Raccolta di dati sullo stato transgender e sulla non conformità di genere

Questo rapporto affronta principalmente le domande dell’indagine sull’orientamento sessuale, che include l’identità sessuale, il comportamento sessuale e l’attrazione sessuale. Tuttavia, la comunità sociale e politica per le persone LGB include anche persone transgender che rimarrebbero invisibili nelle indagini anche con una domanda sull’orientamento sessuale. Come termine generico, transgender si riferisce a persone la cui espressione di genere sfida le aspettative sociali. Più strettamente, il termine transgender descrive un gruppo più piccolo di persone che sperimentano incongruenza tra nascita sesso e identità di genere.

La salute e il benessere delle persone transgender possono essere tra i più poveri negli Stati Uniti. La nostra mancanza di conoscenza su come identificare gli intervistati transgender su indagini sulla popolazione generale ostacola gli sforzi per migliorare la salute e lo status socioeconomico di questa comunità emarginata. Sebbene questo rapporto non possa formulare raccomandazioni specifiche sulla misurazione correlata ai transgender, dato il nostro attuale livello di conoscenza metodologica, descriviamo vari approcci di misurazione e questioni e considerazioni correlate nel tentativo di approfondire la ricerca sulla salute e il benessere dei transgender.

Analisi dei dati sull’orientamento sessuale

Le analisi responsabili dei dati sull’orientamento sessuale devono essere consapevoli di diversi fattori importanti che sono stati osservati per distorcere o travisare sfumature importanti. Soprattutto, un crescente corpo di ricerca che analizza le associazioni tra l’orientamento sessuale e un’ampia varietà di risultati sociali e sanitari suggerisce che la migliore ricerca richiede diverse pratiche importanti:

  • Attenta considerazione delle differenze tra le risposte non eterosessuali: Diversi studi forniscono la prova che gli intervistati delle minoranze sessuali possono essere molto diversi nella loro composizione demografica e sociale, salute, o risultati economici. Ogni volta che la dimensione dei sottogruppi lo consente, i bisessuali dovrebbero essere separati dagli intervistati lesbiche e gay e gli uomini e le donne dovrebbero essere considerati separatamente. In alcuni casi, coloro che non rispondono alle domande di orientamento sessuale, selezionare altri, o selezionare “Non lo so” non dovrebbero essere considerati LGB.
  • Una comprensione approfondita di come le metodologie di indagine possono influenzare l’affidabilità e la validità delle risposte: La modalità di indagine, i modelli di salto e gli obiettivi del sondaggio influenzeranno la segnalazione degli orientamenti sessuali delle minoranze.
  • Analisi separate dei risultati per sottogruppi: L’evidenza suggerisce anche differenze sostanziali nelle caratteristiche delle minoranze sessuali in una varietà di sottogruppi demografici. I ricercatori dovrebbero sempre essere consapevoli che gli attributi attribuiti alla comunità LGB sono in gran parte associati principalmente agli individui LGB bianchi poiché rappresentano il più grande gruppo razziale/etnico all’interno della popolazione.
  • Presa in considerazione delle questioni contestuali: I ricercatori dovrebbero cercare di fornire un contesto appropriato per la loro ricerca per aiutare nell’interpretazione dei risultati.
  • Una chiara comprensione dei tempi: i ricercatori dovrebbero essere cauti quando analizzano i dati raccolti per periodi di tempo relativamente lunghi. Le norme sociali possono essere cambiate nel periodo di tempo in cui sono stati raccolti i dati e la volontà degli individui di segnalare esperienze dello stesso sesso o identità LGB è aumentata nel tempo. Quando si basano su domande sul comportamento sessuale passato, i ricercatori dovrebbero essere consapevoli dei problemi associati a porre domande su lunghi periodi di riferimento. Per esempio, più variazione nel comportamento sessuale e l ” attrazione può derivare da tempi più lunghi e le risposte a tali intervalli di tempo richiedono richiamo più lungo.
  • Riconoscimento di potenziali fonti di errore di misurazione: i ricercatori dovrebbero considerare la possibilità di falsi positivi poiché gli errori commessi da quelli in una grande popolazione (ad esempio, eterosessuali) potenzialmente classificano erroneamente gli individui in una popolazione molto piccola (ad esempio, minoranze sessuali).

Scarica il report completo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.