Pubblicato il Lascia un commento

Capitolo 3.18 PIANO DI GESTIONE DEL PERSONALE

Capitolo 3.18 PIANO DI GESTIONE DEL PERSONALE

Sezioni:

3.18.010 Ambito e scopo.

3.18.020 Discriminazione vietata.

3.18.030 Amministrazione.

3.18.040 Regole del personale.

3.18.050 Dipendenti esenti.

3.18.010 Ambito e scopo.

A. Questo capitolo si applica a tutti i dipartimenti del governo municipale. Questo capitolo non si applica al distretto scolastico di Skagway.

B. È lo scopo del presente capitolo e delle norme sul personale adottate ai sensi della Sezione 3.18.040 di esporre i principi e le pratiche che devono essere seguite dal comune nell’amministrazione del suo sistema di personale e sono intese a stabilire un sistema equo e uniforme di amministrazione del personale basato sul principio di merito dell’occupazione. “Principio di merito dell’occupazione”:

1. Reclutamento, selezione e promozione dei dipendenti sulla base delle loro conoscenze, abilità, capacità e disponibilità a svolgere il lavoro, compresa la considerazione aperta di candidati qualificati per la nomina iniziale;

2. Mantenimento di dipendenti con status permanente o in prova sulla base delle prestazioni e del comportamento del lavoro, compresi ragionevoli sforzi di durata temporanea per la correzione di prestazioni inadeguate o comportamenti inaccettabili e separazione per causa;

3. Parità di trattamento dei dipendenti e dei candidati solo per quanto riguarda le conoscenze, le competenze, la capacità e la volontà di svolgere il lavoro;

4. Tassi di retribuzione basati sul lavoro assegnato ed eseguito; e,

5. Selezione e mantenimento dei dipendenti al sicuro da influenze politiche.

(Ord. 11-05, modificato, 23/06/2011; Ord. 92-13, aggiunto, 05/21/1992)

3.18.020 Discriminazione vietata.

la politica del Comune di Skagway non discriminazione nell’assunzione, l’occupazione, la retribuzione, le promozioni e tutte le altre condizioni di lavoro, sulla base di razza, colore od origine nazionale, religione o credo, sesso, età, handicap fisici o mentali, stato civile, i cambiamenti di stato civile, gravidanza o maternità. Il comune non deve discriminare i candidati disabili o dipendenti in azioni di occupazione, a condizione che la persona, con o senza sistemazione ragionevole, può svolgere le funzioni essenziali del lavoro. È anche la politica del comune di non discriminare sulla base delle opinioni politiche o dell’affiliazione di una persona. Nessun dipendente deve aiutare, favorire, costringere, costringere o cospirare a dimettere o causare le dimissioni di un altro dipendente a causa di fattori discriminatori illegali.

(Ord. 11-05, modificato, 23/06/2011; Ord. 92-13, aggiunto, 05/21/1992)

3.18.030 Amministrazione.

Come stabilito nella Sezione 3.01.095, il borough manager ha l’autorità generale e la responsabilità per la gestione del personale per tutti i dipartimenti comunali. In riferimento alla Sezione 3.01.095(C) (7), il direttore funge da funzionario del personale, a meno che l’assemblea non autorizzi il direttore a nominare un funzionario del personale.

(Ord. 11-05, modificato, 23/06/2011; Ord. 92-13, aggiunto, 05/21/1992)

3.18.040 Regole del personale.

A. L’assemblea adotta con risoluzione le regole del personale necessarie per realizzare gli scopi del presente capitolo e attuare il presente piano di gestione del personale.

B. Il regolamento sul personale prevede:

1. Preparazione, manutenzione e amministrazione di un piano di classificazione delle posizioni;

2. Preparazione, manutenzione e gestione di un piano di compensazione;

3. Uso di metodi di reclutamento, esame e selezione dei dipendenti che metteranno alla prova in modo equo la conoscenza, l’abilità, la capacità e la volontà della persona esaminata di adempiere ai doveri della posizione o della classe per la quale si cerca un impiego;

4. Metodi e tipi di nomine al servizio comunale e periodi di prova appropriati;

5. Ore di lavoro e ferie comunali;

6. Procedure per lo svolgimento di valutazioni delle prestazioni;

7. Lo sviluppo di programmi di formazione dei dipendenti;

8. Una politica di congedo;

9. Procedure per le dimissioni e la retrocessione volontaria;

10. Procedure per la revisione delle azioni contestate del personale e la risoluzione delle lamentele e dei ricorsi dei dipendenti;

11. Politiche e procedure per la riduzione della forza lavoro;

12. Politiche e procedure che disciplinano attività proibite o limitate, incluse ma non limitate ad attività politiche, discriminazione sul lavoro, molestie, nepotismo, uso di droghe e alcol e lavoro esterno;

13. Procedure di compensazione e rimborso dei dipendenti; e

14. Altre questioni che potrebbero essere necessarie per eseguire e far rispettare il presente capitolo.

(Ord. 11-05, modificato, 23/06/2011; Ord. 92-13, aggiunto, 05/21/1992)

3.18.050 Dipendenti esenti.

Il piano di gestione del personale si applica a tutti i dipendenti del governo municipale del distretto, ad eccezione dei dipendenti esenti. I dipendenti esenti sono dipendenti le cui posizioni sono riempite da una persona che serve a piacere dell’assemblea del borough e la cui durata di lavoro è determinata dall’assemblea del borough. Le posizioni esenti sono il borough manager, borough clerk, borough treasurer, chief of police, clinic executive director e borough attorney. Un dipendente esente è coperto dalle disposizioni del piano di gestione del personale, salvo che il contratto di lavoro del dipendente preveda diversamente. Si applicano le disposizioni relative alle procedure di reclamo, disciplina e valutazione, tranne che un dipendente esente può essere risolto senza causa in qualsiasi momento, a meno che un termine scritto del contratto di lavoro del dipendente non preveda diversamente.

(Ord. 11-05, Modificato, 23/06/2011; Ord. 92-13, aggiunto il 21/05/1992)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.