Pubblicato il Lascia un commento

Scienza e carità

Una donna malata (madre morente) in un letto comodamente truccato occupa serenamente il centro della composizione diagonale della tela. Si trova tra un medico seduto concentrato sul suo orologio a mano mentre prende il polso, e una suora che tiene il bambino della donna e le estende un drink (tè, medicine). La semplicità, la calma, l’ordine dell’impostazione sparsa è riecheggiata nelle posture e nei volti delle quattro figure.

Nel suo studio biografico, Robert Maillard documenta che il padre di Picasso-insegnante d’arte e modello che ha posato come il medico-elaborato sia la composizione e il titolo del dipinto per il suo 16-year-old figlio (Picasso. New York: Tudor, 1972, p. 180).

Una precedente bozza ad acquerello di quest’opera disegna il bambino con le braccia tese che si protendono verso la madre malata. Nella bozza, anche il medico e la suora sono più preoccupati delle condizioni della madre. Pur rafforzando il significato allegorico di questa composizione accademica, l’intensità drammatica è diminuita se non persa nella versione finale (1897), che è stata premiata con una menzione d’onore a Madrid e una medaglia d’oro alla Exposición de Bellas Artes a Malaga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.